solo Instagram png x web
solo Instagram png x web
solo twitter png per web
solo facebook png x web
SagomaCoverBlog09
logoOff08VETTORIALE
Tasto DOWNFree
29/06/2017, 09:35

#plan_b #benelli #ferrari #endurance #specialbike #nicebike



PLAN-B-MOTORCYCLES-//-BENELLI-512-M-
PLAN-B-MOTORCYCLES-//-BENELLI-512-M-
PLAN-B-MOTORCYCLES-//-BENELLI-512-M-
PLAN-B-MOTORCYCLES-//-BENELLI-512-M-
PLAN-B-MOTORCYCLES-//-BENELLI-512-M-
PLAN-B-MOTORCYCLES-//-BENELLI-512-M-
PLAN-B-MOTORCYCLES-//-BENELLI-512-M-
PLAN-B-MOTORCYCLES-//-BENELLI-512-M-
PLAN-B-MOTORCYCLES-//-BENELLI-512-M-
PLAN-B-MOTORCYCLES-//-BENELLI-512-M-
PLAN-B-MOTORCYCLES-//-BENELLI-512-M-
PLAN-B-MOTORCYCLES-//-BENELLI-512-M-
PLAN-B-MOTORCYCLES-//-BENELLI-512-M-
PLAN-B-MOTORCYCLES-//-BENELLI-512-M-
PLAN-B-MOTORCYCLES-//-BENELLI-512-M-
PLAN-B-MOTORCYCLES-//-BENELLI-512-M-
PLAN-B-MOTORCYCLES-//-BENELLI-512-M-


 



 Che Christian - [Plan_B] - Moretti fosse avvezzo a raccogliere le sfide l’avevamo già notato da un pò, con quelle sue ’motorette’ tipo la Cherry Salt pensata per lo sparo sull’1/8 di miglio, base Buell M2 ..o The Orange Project su base XV750, ma stavolta la scommessa è stata lanciata su un terreno tutto italiano e con delle basi di partenza davvero particolari e per nulla scontate.

Il risultato a nostro parere è una moto BELLISSIMA che abbiamo avuto la fortuna di ammirare in anteprima al Cafe Racer Festival in Montlhery (Francia) poche settimana fa. Christian l’ha ufficialmente presentata con grande sorpresa un pò di tutti: lo aspettavamo con un irriconoscibile Multistrada costruita in 15 giorni per gli sprint di The Reunion e... all’improvviso ci siamo ritrovati a fissare questa piccola motocicletta, con un bellissimo colore e alcuni dettagli davvero gradevoli e particolari. Un’idea piacevole, un pò per l’italianità dell’inusuale base, e un pò per l’idea di ’celebrazione’ legata ad un auto da endurance: la Ferrari 512 M !

Tutto parte con una Benelli 354 sport, sorella dell’improbabile Guzzi quattro cilindri creata per competere con un mostro sacro come la CB Four, è così che si arriva alla gloriosa Ferrari 512M che per modifiche del regolamento delle gare Endurance non ebbe mai la possibilità di mostrare la sua vera potenzialità nei campionati internazionali, due realtà che avrebbero dovuto avere una storia ben diversa e che per questo oggi si celebrano con questo esercizio di stile tutto italiano.

Per cominciare il telaio pesarese deve essere stato un invito a nozze visto che senza troppi problemi ha accolto un blocco 500cc incrementando così la potenza di 25 cv e dando un aumento sostanzioso anche ai valori di coppia.
Quattro carburatori a valvola piatta con cornetti su misura come si conviene alle migliori signore completano gli interventi meccanici insieme a uno stiloso scarico rivestito in ceramico bianco 4in1in2in4 con quattro silenziatori HP-Corse hydroform.

La tentazione di puntare su una classic non è bastata così al doppio ammortizzatore posteriore si è preferito un mono completamente regolabile costruito su misura da Gears Racing, ovviamente questa scelta ha richiesto una operazione di ’flex’ sulla metà posteriore del telaio che di originale ora mantiene la sola doppia culla deputata al quattro cilindri.

Per equilibrare la ciclistica l’avantreno è stato sostituito con quello di una Buell M2, le classiche ruote da 18" sono state mantenute, rinnovate con un bellissimo color oro e vestite con una bella coppia di pneumatici Avon. Altro intervento meccanico importanti è stata la sostituzione dell’impianto frenante Brembo ’d’epoca’ che è stato smontato e forse piazzato più correttamente su una Vespa 50 special (originale) per lasciar posto ad un più grosso e decisamente appropriato disco da 340mm con pinza a sei pistoni.

Christian tiene a dirci che questo non è un restauro, e non è una replica, ne un omaggio nel senso stretto del termine. Si tratta più di una celebrazione, per un’ auto molto importante e iconica per cui il rosso Ferrari sarebbe stata una scelta troppo banale. Ecco perchè si è preferito uno splendido azzurro metallizzato (vicino all’azzurro dell’auto da endurance) per la carena e codone in vetroresina, azzurro che ha santificato totalmente la Ferrari 512M.

Un contagiri classico Veglia-Borletti costituisce l’essenziale cruscotto completato da un cronometro meccanico gestito con comando elettromagnetico direttamente dal manubrio;  funzionale ? Sicuramente divertente da costruire, indispensabile se si vuole migliorare giorno per giorno il tempo del tragitto casa lavoro !

Il serbatoio in acciaio, anch’esso in livrea azzurra, è dotato di due finestrelle laterali incorniciate nel classico logo e ci hanno assicurato che il fine di questa operazione era quello di controllo del livello di benzina immediato ..ma noi possiamo garantire con assoluta certezza di aver visto una ’luce rossa intermittente’ provenire dall’interno visibile attraverso i due piccoli oblò illuminare la birra che avevamo tra le mani in quel momento .. :) (ridiamo).

Da un’osservazione più attenta abbiamo infine notato il cavalletto laterale con apertura automatica comandata da motorino elettrico e finalmente.. dopo averlo inserito una dozzina di volte cronometrando il tempo di discesa e risalita .. abbiamo capito il concetto di questa super special  !!!

La Benelli 512 M di Plan B dimostra che è possibile costruire una moto senza dover obbedire a schemi, omaggiando il passato senza però privarsi del divertimento di sperimentare.

Un plauso a Christian che ci conferma la sua maestria e la cura per i dettagli oltre che per tante ottime scelte estetiche... 

Le foto della moto sono di Tadashi Kono e Super Special

#SS

eng__

We had already noticed for a while that Christian - [Plan_B] - Moretti was keen to pick up the challenges, with his ’little bikes’ as Cherry Salt designed for shotgun on 1/8 mile, Buell M2 base .. or The Orange Project on the basis of XV750, the mission of the bet was launched on a whole italian ground and with very special starting points and nothing at all.

The result for our opinion is a WONDERFUL bike, we were fortunate enough to admire it at the Cafe Racer Festival in Montlhery (France) a few weeks ago. Christian presented it with a lot of surprise: we were expecting it with a strange Multistrada built in 15 days for sprint of The Reunion and ... suddenly we found ourselves staring at this little motorcycle with a beautiful color and some particularly pleasing and special details. A nice idea, a bit for the ’italianità" of the unusual base, and a bit for the idea of ​​’celebration’ tied to a car resistance: the Ferrari 512 M!

Everything starts with a Benelli 354 sport, the sister of the unlikely Guzzi four-cylinders designed to compete with a sacred monster like the CB Four, so that it comes to the glorious Ferrari 512M that for the Endurance racing changes it never had the chance to showcase his true potential in international championships, two realities that should have a very different story and that for this he celebrates with this exercise of style all Italian. 

To begin with, the Pesaro frame must have been a wedding invitation because without too many problems it has accepted a 500cc block, thus increasing the power of 25 cv and increasing also substantially to the torque value.
Four flat valve carburettors with tailor-made crowns come in handy to the best ladies complete mechanical repairs along with a stylish 4in1in2in4 white ceramic coated drain with four HP-Corse hydroform silencers.

The temptation to bet on a classic was not enough, so the double rear shock absorber was preferable to a fully adjustable mono made to fit by Gears Racing, of course this choice required a ’flex’ operation in the rear half of the original chassis now retains La Single double cradle with four cylinders.

To balance the chassis, the front axle has been replaced by a Buell M2, the 18 "classic 18" wheels have been retained, renovated with a beautiful golden color and dressed in a beautiful pair of Avon tires. Replacing the Brembo braking system ’vintage’ that has been dismantled and perhaps placed more correctly on a Vespa 50 Special  (original) to leave it to a larger and definitely appropriate 340mm disc with a six-pistons caliper.

Christian tells us that this is not a restoration, and is not a replica or tribute in the strict sense of the term. This is a celebration, for a very important and iconic car for which the Red Ferrari would be a choice too. That is because the preference was a beautiful metallic blue (close to blue of the endurance car) for the fiberglass hull and tail, which completely sanctified the Ferrari 512M.

A classic Veglia-Borletti tachimeter is the essential dashboard complemented by a mechanical chronometer operated electromagnetically by the handlebars; Functional? Definitely fun to build, indispensable if you want to improve your home time work journey daily!

The steel tank, even in blue livery, features two side windows framed in the classic logo and assured us that the goal of this operation was to control the level of immediate gasoline. We can guarantee with absolute certainty to have seen an ’intermittent red light’ comes out from within the visible through the two small portholes illuminate the beer we had in our hands at that moment :) :) (laugh).

From a more observant observation, we have finally noticed the side stand with automatic opening controlled by an electric motor and finally .. after inserting a dozen times timing down the downhill and climbing time .. we understand the concept of this super special !!!

The Benelli 512 M of Plan B has demonstrated that it’s possible to build a motorcycle without having to obey schemas, indulging in the past without, however, depriving of the fun of experimenting.

An applause to Christian that confirms his mastery and care for the details as well as for many excellent aesthetic choices ...

Shots of the bike are by Tadashi Kono and Super Special.

#SS



1
Create a website