solo Instagram png x web
solo Instagram png x web
solo twitter png per web
solo facebook png x web
SagomaCoverBlog09
Tasto DOWNFree
05/03/2018, 14:27



CAPELO’S-GARAGE-//-YAMAHA-SR400-//-
CAPELO’S-GARAGE-//-YAMAHA-SR400-//-
CAPELO’S-GARAGE-//-YAMAHA-SR400-//-
CAPELO’S-GARAGE-//-YAMAHA-SR400-//-
CAPELO’S-GARAGE-//-YAMAHA-SR400-//-
CAPELO’S-GARAGE-//-YAMAHA-SR400-//-
CAPELO’S-GARAGE-//-YAMAHA-SR400-//-
CAPELO’S-GARAGE-//-YAMAHA-SR400-//-
CAPELO’S-GARAGE-//-YAMAHA-SR400-//-
CAPELO’S-GARAGE-//-YAMAHA-SR400-//-
CAPELO’S-GARAGE-//-YAMAHA-SR400-//-
CAPELO’S-GARAGE-//-YAMAHA-SR400-//-


 ITA-ENG



Questa bellissima Yamaha nasce dalla volontà di raccogliere una sfida, quella lanciata da Yamaha Portugal di modificare la SR 400 versione 2016, modello che omaggia la progenitrice del 1978. I due amici Ricardo e Nuno erano in viaggio verso il bike shed di Londra e iniziano a pensare a questa moto, una caffè neo retrò che mescola sapientemente gli stili di entrambi.


Una moto elegante ma anche futurista, che in alcune sfaccettature sembra un po’ una moto alla mad max e in altre invece una classica neo-retrò, il tutto sapientemente miscelato con gusto, con una silhouette pulita ed essenziale, per una moto molto più veloce e guidabile dell’originale nonostante il piccolo iconico e robusto monocilindrico non sia stato toccato. Degno di nota il fatto che tutto è stato realizzato in casa dai due!Le forcelle anteriori sono state aggiornate a unità USD provenienti da una YZF R1 riviste mentre al posteriore il porcellone è stato irrobustito e completato con una unità Showa Piggy Back, i cerchi passano a 17" e all’anteriore spunta un disco al posto del tamburo originale. La parte posteriore è stata creata ex-novo in vetroresina, si prolunga fin sopra il dorso del serbatoio e intera 2 indicatori e calza a pennello sul serbatoio SR standard. Integra moderne luci a LED che formano una specie di "griglia" illuminante e una sella divisa in due in lunghezza, simile alla Domiracer precedentemente costruita da Ricardo.


È realizzata in sughero ed è un po’ un omaggio al Portogallo, il più grande produttore mondiale di questo materiale. Il serbatoio originale è stato modificato restringendo la parte centrale e dotandolo di un tappo Monza. La carenatura è una versione leggermente modificata di quella usata da Nuno per un suo progetto su base Pantah e integra luci full-LED. Lo scarico sotto motore con uscita laterale è in inox e contribuisce anch’esso a una linea globale accovacciata a terra, molto cattiva.


I 2 costruttori ci raccontano di come la moto sia cattiva e agile, abbia guadagnato anche in prestazioni per via del peso ridotto e di come sia divertentissima da guidare: non stentiamo a crederlo! 


Eng__


This beautiful Yamaha was born from the desire to meet a challenge, that launched by Yamaha Portugal to modify the SR 400 version 2016, model that pays homage to the ancestress of 1978. The two friends Ricardo and Nuno were on their way to the Bike Shed London and begin to think of this bike, a retro neo coffee that cleverly mixes the styles of both.


An elegant but also futuristic bike, which in some facets seems a bit like a mad max bike and in others a classic neo-retro, all skillfully mixed with taste, with a clean and essential silhouette, for a much faster bike and drivable of the original despite the iconic and robust single-cylinder little has not been touched.


Worthy of note the fact that everything has been done at home by the two! Front forks were upgraded to USD units from a revised YZF R1 while at the rear, the pig was strengthened and completed with a Piggy Back show unit, the circles go to 17" and at the front a disk appears in place of the original drum. The rear part has been created in fiberglass, extends up to 2 meters on the back of the tank and fits perfectly on the standard SR tank. It integrates modern LED lights that form a sort of illuminating "grid" and a saddle divided into two lengths, similar to the Domiracer previously built by Ricardo. It is made of cork and is a bit like a tribute to Portugal, the world’s largest producer of this material.


The original tank has been modified by narrowing the central part and providing it with a Monza cap. The fairing is a slightly modified version of the one used by Nuno for a Pantah based project and integrates full-LED lights. The exhaust under engine with side outlet is made of stainless steel and also contributes to a global line crouched on the ground, very bad.


The two manufacturers tell us about how the bike is bad and agile, has also gained in performance due to the reduced weight and how fun it is to drive: we can hardly believe it!


#SS



1
Create a website