solo Instagram png x web
solo Instagram png x web
solo twitter png per web
solo facebook png x web
SagomaCoverBlog09
Tasto DOWNFree
07/04/2016, 12:08

#lordofthebikes #skyuno #emporioelaborazionimeccaniche #customattack



LORD-OF-THE-BIKES-//-PUNTATA-TRE


 



Siamo giunti alla terza puntata di Lord of the bikes, e puntuale (più o meno....) ecco come l’abbiamo vista noi di Super Special:

Forse saremo più lunghi del solito, ma ci sono delle chicche che vogliamo farvi notare.
Inizia la trasmissione e confermiamo sempre la nostra impressione che il montato iniziale è un po’ incasinato: senza un apparente filo logico registico si arriva alla prova. Le officine ancora in sfida tra loro saranno chiamate a realizzare uno scarico, abbozzandolo in forma e idea, partendo da una cesta piena di tubi e avanzi di altre marmitte.   Tra tutti, i giudici scelgono Dino Romano (il suo scarico è davvero da paura anche solo così abbozzato !) e Emporio Elaborazioni (che lo mettesse su una qualsiasi scrambler del mondo, farebbe un figurone).
Passano i ragazzi Romani di Emporio e scelgono di sfidare Custom Attack.
Ora, una curiosità: non so voi, ma noi abbiamo notato, andandoci anche a rivedere le puntate precedenti....che i ragazzi di Custom Attack non appaiono mai, fateci caso!

Come mai? problemi? cambi dell’ultimo minuto? Bah...cercheremo di scoprirlo ;) !
Il tema è "Moto da Rockstar", e viene interpretato in maniera totalmente diversa.
Custom Attack da un interpretazione classicissima, il binomio "rockstar-rock ’n roll". Quindi un chopperino con trovate davvero interessanti (bello il lavoro al telaio altezza sella, fantastico il faro posteriore ricavato da un microfono custom anni 50), un po’ scontata la verniciatura. Brutto, ma molto, il faro anteriore (un par da palcoscenico). Stravagante l’idea dell’ampli-chitarra e della chitarra, che, magari non usando la metafora usata da Emporio, anche a noi ha dato l’idea di "scendo suono dove sono e rimonto in moto".
Una moto da musicista sicuro, da Rockstar meno. 
I ragazzi comunque sanno lavorare e anche bene. Ad oggi, questa puntata è la prima in cui secondo noi chi ha parlato di moto sono gli stessi che al 90% le hanno anche costruite.

Volendo fare un complimento/commento cattivo... se questa moto si fosse scontrata con quella degli Anvil...questi ultimi ne sarebbero usciti con le ossa rotte.
Controcorrente....il sistema di accensione è troppo scontato. Un pezzo che su internet si trova a pochi spiccioli, forse dovevano osare di più.
Ma questa moto ci è piaciuta.

Emporio da un interpretazione totalmente diversa. Prendono a riferimento delle Rockstar dei giorni nostri, il duo elettronico dei Daft Punk e si immagino la loro moto come oggetto stesso di scena.
Ne esce un bobber/street racer cattivissimo, post futuristico, forse meno rifinito nella totalità della moto di Custom Attack ma con una linea generale molto più ragionata. Bella o brutta non sappiamo dirlo nemmeno noi, ma sicuramente si vede che i ragazzi amano progettare le moto ancor prima di costruirle. E questa visione di insieme traspare.

Approfondendo le moto sul sito della Guzzi (a proposito, come sempre, contenuti extra MOLTO meglio della puntata stessa!) si vedono delle chicche lasciate in disparte durante il programma: VU meter trasformato in contagiri, pedane totalmente hand made e un sistema di accensione geniale: ti siedi, rileva il tuo peso, quindi si accende. Scendi, si spenge.
Forse per questo che Filippo Barbacane (che di moto e di guzzi ne capisce) sembra seriamente innamorato di questa moto. 
Cosa ci è piaciuto: i 2 Team.
Finalmente abbiamo visto chi salda, taglia, disegna e assembla. Non solo chi ordina i pezzi e li monta o delega a collaboratori esterni. Si, lo sappiamo, siamo cattivi, ma ve l’avevamo promesso.
Cosa non ci è piaciuto: la regia complessiva.
Restiamo dell’idea che con un minimo di modifiche, si potrebbe ancora migliorare il prodotto, che comunque è di notevole fattura (anche perché va in onda dopo Top Gear Italia, che nella nostra classifica di gradimento viene dopo Forum, Gigi Marzullo e Barbara D’Urso).
A martedi prossimo!

PS: ci piacerebbe vedere un Roberto Totti Vs. Nicola Martini, realizzare una moto con 3000€ in 15 gg, tema obbligato. Che dite, sognamo?


1
Create a website